Nuova vita per cascine e antichi casali con il Pnrr

1' di lettura 22/04/2022 - Parte in Piemonte la procedura per il recupero con i fondi del Pnrr di strutture rurali un tempo utilizzate a scopi abitativi come casali e fattorie, ma anche come case coloniche, stalle, mulini, frantoi, edifici religiosi, edicole votive ormai abbandonate.

Nel complesso saranno a disposizione 39,4 milioni di euro suddivisi in tre fasi: la prima è finanziata con 3,9 milioni, che saranno assegnati sulla base del bando della Regione aperto fino al 23 maggio 2022; le altre, per complessivi 35,5 milioni, saranno spalmate tra il 2023 e il 2025.

In tutto si potranno realizzare progetti per un valore massimo di 150.000 euro ciascuno, che saranno esaminati prima da una commissione regionale e poi da una ministeriale prima del via libera definitivo.

L’obiettivo è far tornare a nuova vita, per renderli fruibili al pubblico a fini turistici, luoghi che hanno costituito per molti anni l’ossatura economica e culturale delle comunità piemontesi. L’iniezione di risorse dovrebbe inoltre arrestare il processo di degrado e migliorare la qualità paesaggistica del territorio.

Molti siti hanno un valore storico rilevante, e per il Piemonte si presenta l’opportunità di mettere in vetrina un patrimonio capace di attrarre visitatori italiani ma soprattutto stranieri, allargando così l’offerta turistica e culturale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2022 alle 17:03 sul giornale del 23 aprile 2022 - 108 letture

In questo articolo si parla di attualità, piemonte, Regione Piemonte, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c3hK